Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
XagenaNewsletter

Tassi di mortalità più elevati per i pazienti con bassa frazione di eiezione sottoposti a sostituzione transcatetere della valvola aortica


I pazienti sottoposti a sostituzione transcatetere della valvola aortica ( TAVR ) per grave stenosi aortica hanno presentato tassi di mortalità a 30 giorni e a 1 anno più elevati in presenza di frazione di eiezione bassa, rispetto ai soggetti nel range di normalità.

Lo studio ha dimostrato per la prima volta che nei pazienti con bassa frazione di eiezione sottoposti a TAVR, la mortalità a breve e a lungo termine, era significativamente più alta rispetto ai pazienti con normale frazione di eiezione.
Tuttavia, questi pazienti hanno mostrato un significativo recupero della frazione di eiezione, che ha preso avvio nel momento della dimissione ospedaliera e si è mantenuto nel tempo.

Nello studio, i ricercatori hanno valutato se la sostituzione valvolare aortica transcatetere avesse un impatto sulla mortalità a breve e a lungo termine nei pazienti con frazione di eiezione del ventricolo sinistro ( FEVS ) inferiore al 50%, e se la TAVR influenzasse, in questi pazienti, il recupero della frazione di eiezione.

La meta-analisi ha incluso 26 studi, che hanno riguardato 6898 pazienti.

I partecipanti eleggibili sono stati sottoposti a sostituzione della valvola aortica per via transcatetere per il trattamento di una grave stenosi aortica.
L’endpoint primario era rappresentato dalla mortalità per qualsiasi causa e dalla mortalità cardiovascolare a 30 giorni, 6 mesi e 1 anno.

I pazienti con bassa frazione di eiezione sono stati sottoposti a una ulteriore meta-analisi per valutare i cambiamenti della frazione di eiezione dopo TAVR.

I pazienti con bassa FEVS hanno presentato tassi significativamente più elevati per la mortalità per qualsiasi causa e per la mortalità cardiovascolare nel breve e nel lungo termine rispetto ai pazienti nel gruppo FEVS normale.
Riguardo alla mortalità per tutte le cause, l'hazard ratio ( HR ) è stato pari a 0.13 a 30 giorni e 0.25 a 1 anno per i bassi valori della frazione di eiezione del ventricolo sinistro, rispetto alla normale FEVS.

La mortalità cardiovascolare a 30 giorni ha prodotto risultati simili ( HR=0.03 ), così come la mortalità cardiovascolare a 1 anno ( HR=0.29 ).

Inoltre, i pazienti nel gruppo bassa frazione di eiezione sono andati incontro a una significativa ripresa della frazione di eiezione dopo sostituzione della valvola aortica per via transcatetere a partire dal momento della dimissione ospedaliera e fino a 1 anno di follow-up. ( Xagena2014 )

Fonte: International Journal of Cardiology, 2014

Cardio2014



Indietro