Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
XagenaNewsletter

Studio CORE-64: angiografia MDCTA per la diagnosi di malattia coronarica


Nello studio CORE-64 ( Coronary Artery Evaluation Using 64-Row Multidetector Computed Tomography Angiography ) è stata valutata l’accuratezza diagnostica dell’angiografia con TC con metodica multidetettore e spirale ( MDCTA ), rispetto all’angiografia coronarica convenzionale nell’individuare la malattia coronarica.

Lo studio ha interessato 291 pazienti, che avrebbero dovuto sottoporsi ad angiografia coronarica.

I pazienti sono stati sottoposti ad imaging coronarico, e successivamente a MDCTA, prima del cateterismo cardiaco.

MDCTA è stato eseguito usando spessori di 0.5 mm, con 64 detettori simultanei.

Più del 98% delle coronarie, fino a 1.5 mm di diametro, possono essere visualizzate con MDCTA.

I risultati hanno mostrato che il test ha una buona capacità diagnostica per l’individuazione di stenosi occlusive superiori al 50% ( sensibilità=0.85 e specificità=0.90; AUC=0.93 ).

Inoltre MDCTA ha presentato una capacità diagnostica simile a quella dell’angiografia coronarica convenzionale nell’individuazione di pazienti con malattia coronarica sufficientemente grave da doversi sottoporre ad angioplastica o a bypass, sebbene sia risultata inferiore all’angiografia coronarica nel determinare quale specifico vaso del cuore presentasse stenosi.

Secondo Julie M Miller della Johns Hopkins University a Baltimora negli Stati Uniti, nei pazienti con sospetta malattia coronarica e punteggi di calcio coronarico inferiori a 600, l’angiografia con TC con metodica multidettore e spirale, a 64 detettori, può valutare la presenza di malattia coronarica significativa con indicazione per l’esecuzione di una procedura di rivascolarizzazione miocardica. ( Xagena2007 )

Fonte: American Heart Association ( AHA ) – Meeting, 2007


Cardio2007


Indietro