Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
XagenaNewsletter

Promettenti i risultati di Riociguat, il capostipite degli attivatori sGC, nella ipertensione arteriosa polmonare


Riociguat, un farmaco sperimentale, ha aumentato la distanza percorsa dai pazienti con diagnosi di ipertensione arteriosa polmonare.

Nei pazienti che non erano mai stati trattati con antagonisti recettoriali della endotelina o prostanoidi non-per-via-endovenosa, il trattamento per 3 mesi con Riociguat ha permesso loro di camminare per ulteriori 38 metri ( valore placebo-corretto ) nel test del cammino per 6 minuti.
Coloro che erano stati, invece, pre-trattati con gli antagonisti del recettore della endotelina o con i prostanoidi sono stati in grado di aggiungere 34 metri alla distanza percorsa a piedi ( valore placebo-corretto ).

Riociguat è il capostipite di una nuova classe quella degli attivatori della guanilato ciclasi solubile ( sGC ); si ritiene che sia in grado di migliorare l'ossigenazione arteriosa sistemica.

Endpoint primario dello studio era la distanza percorsa a piedi, mentre gli endpoint secondari comprendevano la resistenza vascolare polmonare, il miglioramento dei livelli di NT-proBNP, la classe funzionale WHO ( Organizzazione Mondiale della Sanità ), e il tempo al peggioramento clinico.

Riociguat è stato ben tollerato nei pazienti naive e nei pazienti pre-trattati. Gli eventi avversi più frequenti tra i 123 pazienti naive al trattamento sono stati: cefalea, dispepsia ed edema periferico.
Questi sono stati anche gli eventi avversi più frequenti tra i 131 pazienti che erano stati pretrattati con altre terapie per controllare l'ipertensione arteriosa polmonare.
Ipotensione lieve e moderata è stata osservata tra i 14 pazienti nel gruppo naive al trattamento e in 10 pazienti che avevano subito altri trattamenti prima di entrare nello studio.
Solo un paziente, nel gruppo dei pazienti pre-trattati, ha manifestato una grave forma di ipotensione.

I pazienti avevano circa 48 anni di età nel gruppo dei pazienti naive e circa 52 anni nel gruppo dei pre-trattati. Più del 75% dei pazienti erano donne.
Al basale, i pazienti di entrambi i gruppi erano in grado di camminare per circa 360 metri nel test della distanza a piedi per 6 minuti. ( Xagena2013 )

Fonte: American Thoracic Society International Conference, 2013

Cardio2013 Farma2013



Indietro