Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
XagenaNewsletter

La carne rossa aumenta il rischio di malattia coronarica nelle donne


Le donne che mangiano due porzioni di carne rossa al giorno presentano un rischio di sviluppare malattia coronarica, quasi il 30% più alto, rispetto alle donne che assumono solo mezza porzione.

I dati sono ricavati dal Nurses’Health Study.

Anche il consumo di prodotti caseari ad alto contenuto di grassi è risultato associato ad aumentato rischio di coronaropatia.
Il rischio era ridotto nel caso di assunzione di pesce, pollame e noci.

Lo studio ha valutato per 26 anni la dieta di 84.136 infermiere, che al momento dell’arruolamento non presentavano malattia cardiovascolare, tumore, o diabete.
L’età delle partecipanti era compresa tra 30 e 50 anni.

Nel corso del periodo osservazionale, si sono presentati 2.210 casi di infarto miocardico non-fatale e ci sono state 952 morti correlate alla malattia cardiovascolare.

E’ stato osservato che le donne nel più alto quintile di consumo di carne rossa ( in media 2.11 porzioni al giorno ) presentavano un significativo aumento del rischio relativo di coronaropatia ( 29%; p
E’ stato anche osservato che la sostituzione di una porzione al giorno di carne rossa con una porzione di noci, pesce, pollame, o prodotti caseari a basso contenuto di grassi, riduce il rischio di malattia coronarica, rispettivamente, del 30%, 24% e 13%. ( Xagena2010 )

Fonte: Circulation, 2010

Cardio2010


Indietro