Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
XagenaNewsletter

Ipertensione arteriosa: Aliskiren non offre vantaggi rispetto agli altri antipertensivi


Il trattamento dell’ipertensione arteriosa si basa sui farmaci antipertensivi di provata efficacia riguardo agli endpoint di morbidità e/o mortalità.

Aliskiren ( Rasilez, Tekturna ) è il primo inibitore diretto della renina a raggiungere il mercato.

Non sono stati pubblicati studi clinici che hanno valutato Aliskiren sugli endpoint clinici.
Cinque studi a doppio cieco, di breve durata ( 8 settimane ), controllati con placebo, hanno mostrato un moderato effetto sulla pressione sanguigna. Questo effetto non era superiore a quello di altri farmaci antipertensivi con cui Aliskiren è stato paragonato: Idroclorotiazide, Amlodipina, Irbesartan, Losartan, Valsartan, Lisinopril e Ramipril.

Quando è stato aggiunto ad un altro farmaco antipertensivo, Aliskiren ha presentato un effetto addizionale scarso o nullo sulla pressione sanguigna. In particolare, non vi è alcuna certezza che aggiungendo Aliskiren all’Amlodipina 5 mg/die si ottenga un effetto maggiore rispetto all’effetto che si ha raddoppiando la dose di Amlodipina.

Aliskiren non è stato valutato su pazienti con ipertensione renovascolare o grave ipertensione, ma i dati farmacologici suggeriscono che Aliskiren potrebbe essere meno efficace in questi individui.

Nel complesso, il profilo degli effetti avversi di Aliskiren non sembra essere migliore rispetto a quello di altri farmaci antipertensivi.
Aliskiren contribuisce all’insorgenza di angioedema, tosse, diarrea e dolore addominale, iperuricemia, attacchi di gotta, calcoli renali e rash cutaneo.

La farmacovigilanza dovrebbe focalizzarsi specialmente su alcuni effetti avversi di Aliskiren, che sono conosciuti anche in altri farmaci che agiscono sull’asse renina-amngiotensina, come l’angioedema, i disturbi muscolari e l’anemia, anche se finora nel corso degli studi clinici sono stati riportati solo pochi casi con Aliskiren.

Aliskiren è controindicato durante la gravidanza, come gli altri farmaci antipertensivi che agiscono sull’asse renina-angiotensina.

In pratica, è meglio non utilizzare Aliskiren per trattare pazienti ipertesi in quanto sono disponibili farmaci antipertensivi meglio valutati con follow-up di lunga durata. ( Xagena2008 )

Prescrire Int 2008;17: 47-50


Cardio2008 Farma2008


Indietro