Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Xagena Mappa

Farmaci cardiovascolari e per il diabete associati a ridotta mortalità nel cancro ai polmoni


Da uno studio di coorte basato sulla popolazione è emersa una riduzione della mortalità per tumore al polmone, indipendentemente associata all'uso di Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ), Metformina o statine da sole o in associazione.

Precedenti studi avevano mostrato risultati contrastanti sul fatto che l'Aspirina, la Metformina o le statine esercitassero un effetto protettivo nei confronti dei tumori.
L'obiettivo del nuovo studio è stato quello di valutare questa ipotesi nel cancro ai polmoni in un'ampia coorte di pazienti.

Lo studio di popolazione ha riguardato 732.199 pazienti sottoposti a un controllo sanitario nazionale nel periodo 2002-2003.
I pazienti sono stati seguiti per 9 anni a partire dal 2004.
I casi di cancro al polmone sono stati identificati utilizzando il codice ICD-10, e la mortalità è stata determinata utilizzando il Registro Nazionale Coreano dei decessi.

L'esposizione al farmaco è stata misurata come durata d'uso cumulativa o dose giornaliera definita cumulativa ( cDDD ) per 2 anni.
E' stato effettuato l'aggiustamento per le covariate come età, sesso, reddito, indice di massa corporea, abitudine al fumo e consumo di alcol.

Al basale, il 9% dei pazienti faceva uso di Aspirina e il 5.1% faceva uso di statine. Il diabete di tipo 2 era presente nel 6.3% dei pazienti ( 46.205 ), di cui il 55.8% era utilizzatore di Metformina.

Durante il follow-up, sono stati diagnosticati 5990 tumori polmonari e 5938 pazienti sono morti a causa della malattia.

Non è emersa alcuna associazione tra l'uso continuo di Aspirina e l'incidenza di cancro del polmone o mortalità correlata al cancro del polmone.
L'uso cumulativo di Aspirina, tuttavia, è stato associato alla mortalità correlata al cancro del polmone ( hazard ratio aggiustato [ aHR ], 0.87; IC 95%, 0.78-0.97; P = 0.073 ).

L'uso continuo e cumulativo di statine non è stato associato all'incidenza di cancro polmonare. Livelli elevati di uso cumulativo di statine erano associati a una diminuzione della mortalità correlata al cancro del polmone ( aHR, 0.77; IC 95%, 0.59-0.99; P = 0.004 ).

Tra i pazienti con diabete di tipo 2, l'uso continuo di Metformina è risultato significativamente associato a una ridotta incidenza di cancro ai polmoni rispetto ai pazienti senza diabete ( aHR, 0.89; IC 95%, 0.81-0.98 ).
E' stata anche riscontrata una associazione tra l'uso cumulativo di Metformina e la diminuzione dell'incidenza di cancro al polmone ( aHR, 0.44; IC 95%, 0.29-0.66 ), ma non la mortalità ( aHR, 0.76; IC 95%, 0.54-1.09 ).

C'era un'associazione più forte tra Metformina e mortalità per cancro al polmone tra i non-fumatori e le donne rispetto all'intera coorte.

L'uso combinato di Aspirina, Metformina e statine è stato anche associato a una ridotta incidenza di cancro del polmone ( aHR, 0.83; IC 95%, 0.69-0.99 ) e di mortalità ( aHR, 0.83; IC 95%, 0.70-0.99 ). Una maggiore durata dell'uso combinato è stata associata a un rischio progressivamente inferiore di sviluppare il cancro del polmone o di mortalità correlata al tumore del polmone.

In conclusione, l'impiego di Aspirina, Metformina e statine ha effetti protettivi indipendenti nei confronti della mortalità per cancro polmonare, e la Metformina ha mostrato una associazione inversa con l'incidenza del cancro del polmone.
Sono necessarie ulteriori ricerche per sviluppare strategie antitumorali clinicamente rilevanti basate su questi risultati. ( Xagena2020 )

Fonte: Journal of Thoracic Oncology, 2020 [ Kang J et al. J Thorac Oncol. Published online ]

Cardio2020 Pneumo2020 Endo2020 Onco2020 Farma2020


Indietro