Aggiornamenti in Aritmologia
Cardiobase
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Xagena Mappa

Benefici cardiovascolari di Icosapent etile nei pazienti con e senza fibrillazione atriale nello studio REDUCE-IT


Nello studio REDUCE-IT ( Reduction of Cardiovascular Events With Icosapent Ethyl-Intervention Trial ), Icosapent etile ( IPE; Vazkepa ) rispetto al placebo ha ridotto la morte cardiovascolare, l'infarto del miocardio, l'ictus, la rivascolarizzazione coronarica o l'angina instabile che richiedeva il ricovero, ma è stato associato a un aumento del ricovero per fibrillazione atriale / flutter atriale ( AF ) ( 3.1% Icosapent etile vs 2.1% placebo; P=0.004 ).

Sono state eseguite analisi post hoc di efficacia e sicurezza di pazienti con o senza precedente fibrillazione atriale / flutter atriale ( prima della randomizzazione ) e con o senza ricovero per fibrillazione atriale / flutter atriale variabile nel tempo durante lo studio per valutare le relazioni tra Icosapent etile ( rispetto al placebo ) e gli esiti.

I tassi di eventi di ospedalizzazione per fibrillazione atriale / flutter atriale durante lo studio sono stati più alti nei pazienti con precedente fibrillazione atriale / flutter atriale ( 12.5% vs 6.3%, Icosapent etile vs placebo; P=0.007 ) rispetto a quelli senza precedente fibrillazione atriale / flutter atriale ( 2.2% vs 1.6%, Icosapent etile vs placebo; P=0.09 ).

I tassi di sanguinamento grave hanno avuto un trend più elevato nei pazienti con ( 7.3% vs 6.0%, Icosapent etile vs placebo; P=0.59 ) rispetto a quelli senza precedente fibrillazione atriale / flutter atriale ( 2.3% vs 1.7%, Icosapent etile vs placebo; P=0.08 ).

Con Icosapent etile, il sanguinamento grave tendeva a essere più elevato indipendentemente dalla fibrillazione atriale / flutter atriale precedente ( valore P di interazione Pint=0.61 ) o dall'ospedalizzazione post-randomizzazione per fibrillazione atriale / flutter atriale ( Pint=0.66 ).

I pazienti con precedente fibrillazione atriale / flutter atriale ( n=751, 9.2% ) rispetto a quelli senza precedente fibrillazione atriale / flutter atriale ( n=7.428, 90.8% ) hanno presentato riduzioni del rischio relativo simili del composito primario e dei principali endpoint compositi secondari con Icosapent etile rispetto al placebo ( Pint=0.37 e Pint=0.55, rispettivamente ).

Nello studio REDUCE-IT, i tassi di ospedalizzazione per fibrillazione atriale / flutter atriale durante lo studio sono stati più alti nei pazienti con precedente fibrillazione atriale / flutter atriale, specialmente in quelli randomizzati a Icosapent etile.

Sebbene il sanguinamento grave abbia avuto un trend più elevato nei pazienti randomizzati a Icosapent etile rispetto al placebo nel corso dello studio, il sanguinamento grave non è risultato diverso indipendentemente dalla precedente fibrillazione atriale / flutter atriale o dall'ospedalizzazione per fibrillazione atriale / flutter atriale durante lo studio.

I pazienti con precedente ricovero per fibrillazione atriale o per fibrillazione atriale durante lo studio hanno avuto riduzioni del rischio relativo consistenti negli endpoint primari, secondari chiave e di ictus con Icosapent etile. ( Xagena2023 )

Olshansky B et al, J Am Heart Ass 2023; 12: e026756

Cardio2023 Farma2023



Indietro