Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
XagenaNewsletter

Aumentata incidenza di aneurismi coronarici tra gli utilizzatori di Cocaina


L’abuso di cocaina è stato associato a diverse complicanze cardiovascolari.

Gli aneurismi dell’arteria coronarica e l’ectasia si presentano nello 0,2-5,3% tra i pazienti che si sottopongono ad angiografia e sono associati all’aterosclerosi, malattia di Kawasaki, o a rari gravi disordini.

Uno studio, coordinato da Timothy D Henry del Minneapolis Heart Institute Foundation, ha valutato la prevalenza di aneurismi dell’arteria coronarica tra coloro che facevano uso di cocaina.

Lo studio ha riguardato 112 pazienti consecutivi con una storia di impiego di cocaina.

Gli utilizzatori di cocaina erano giovani ( età media: 44 anni ), principalmente maschi ( 80% ) e fumatori di sigarette ( 95% ).

I pazienti del gruppo controllo avevano una più alta incidenza di diabete ( 33% ) ed una più grave malattia coronarica.

Un precedente infarto miocardico è risultato comune in entrambi i gruppi ( 45% degli utilizzatori di cocaina, 38% dei pazienti del gruppo controllo ).

Nonostante la frequente storia di infarto miocardico tra gli utilizzatori di cocaina, il 48% presentava malattia coronarica non-ostruttiva.

Tra i soggetti utilizzatori di cocaina il 30,4% aveva aneurismi dell’arteria coronarica rispetto al 7,6% del gruppo controllo ( p < 0,001 ).

L’uso di cocaina è risultato essere un forte predittore di aneurisma coronarico.( Xagena2005 )

Satran A et al, Circulation 2005; 111: 2424-2429

Cardio2005


Indietro