Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Associazione Silvia Procopio

Studio CAS-CARE: il Cilostazolo può inibire la ristenosi dello stent dopo angioplastica carotidea con stent


Il Cilostazolo è risultato associato a una tendenza alla riduzione della ristenosi dello stent nei pazienti sottoposti ad angioplastica carotidea con stent ( CAS ) a 2 anni.
Tuttavia, rispetto ad altri agenti antipiastrinici, il Cilostazolo non ha influenzato eventi cardiovascolari, mortalità o sanguinamento.

Nello studio CAS-CARE, 699 pazienti sottoposti ad angioplastica CAS ( età media, 70 anni; 88% uomini ) sono stati assegnati in modo casuale a ricevere Cilostazolo o altri agenti antipiastrinici.

L'endpoint primario di ristenosi dello stent di almeno il 50% si è verificato nel 10.8% nel gruppo Cilostazolo e nel 19.6% nel gruppo di controllo ( hazard ratio, HR = 0.64; IC 95%, 0.41-1.02 ).

In una analisi storica, l'incidenza dell'endpoint primario è risultata simile a 30 giorni ( Cilostazolo, 0.6%; controllo, 0.3%; HR = 1.98; IC 95%, 0.17-20.8 ), ma ha favorito il gruppo Cilostazolo nel periodo 31 giorni - 2 anni ( 10.3% vs. 19.3%; HR= 0.62; IC 95%, 0.39-0.98 ).

In una analisi esplorativa multivariata, l'assegnazione al gruppo Cilostazolo è risultata associata in modo indipendente alla ristenosi dello stent ( HR aggiustata, aHR= 0.52; IC 95%, 0.32-0.84 ); altri predittori erano stenosi di almeno il 70% alla randomizzazione ( aHR = 2.07 ; IC 95%, 1.02-4.19 ) e stenosi di almeno il 13.5% dopo la procedura ( aHR = 2.72; IC 95%, 1.63-4.53 ).

Non ci sono state differenze negli endpoint secondari di ictus / malattia cardiovascolare / mortalità ( HR = 0.95; IC 95%, 0.51-1.8 ), eventi emorragici ( HR = 1.66; IC 95%, 0.48-5.66 ), ristenosi in-stent / ristenosi out-of-stent / ritrattamento ( HR = 0.81; IC 95%, 0.51-1.27 ), ristenosi dello stent grave ( HR = 0.5; IC 95%, 0.21-1.18 ), eventi cardiovascolari ( HR = 1.17; IC 95% , 0.12-1.89 ), ictus ( HR = 1.21; IC 95%, 0.55-2.67 ), mortalità per qualsiasi causa ( HR = 2.85; IC 95%, 0.3-27.4 ) ed eventi cardiovascolari / mortalità / eventi emorragici / ristenosi in-stent / ristenosi out-of- stent / ritrattamento ( HR = 0.8; IC 95%, 0.56-1.15 ).

Dallo studio è emerso che l'aggiunta di Cilostazolo ad altri agenti antipiastrinici nei pazienti sottoposti a stenting dell'arteria carotidea ha prodotto una inibizione della ristenosi in-stent entro 2 anni dopo la procedura.
Non sono stati confermati ulteriori effetti del Cilostazolo nella prevenzione degli eventi cardiovascolari o decessi e sanguinamenti. ( Xagena2020 )

Fonte: International Stroke Conference, 2020

Cardio2020 Farma2020


Indietro